PIEMONTE: L'umanità esiste ancora!

Sono arrivati questa mattina all'aeroporto di Torino-Caselle i 38 operatori sanitari che aiuteranno la nostra regione nella lotta al Virus.E sono arrivati direttamente da Cuba!

Proprio così: sono giunti direttamente dall'isolotto del Centro-America. Quella piccola macchia di terra nel planisfero mondiale tanto piccola quanto grande di umanità ed internazionalismo!

Dopo il gruppo che è giunto in Lombardia negli scorsi giorni per aiutare nell'emergenza, arrivano anche in Piemonte.  Si tratta di 21 medici e 16 infermieri specializzati in interventi di emergenza. Opereranno presso la nuova area sanitaria temporanea in fase di allestimento alle OGR di Torino.

Il progetto di portare i medici a Torino è stato reso possibile grazie a Specchio dei Tempi ( La Stampa ), dall'impegno dell'Ambasciata Cubana e dal grandissimo impegno di AICEC, l'Agenzia per l’ interscambio culturale ed economico per Cuba.

Insomma, nonostante tutto, l'internazionalismo socialista non muore.
Questi aiuti sono la dimostrazione che, nella mentalità Social-Comunista, quando c'è bisogno si aiutano tutti. Senza pensarci due volte.
Nonostante gli insulti, nonostante le opposizioni politiche da parte dell'Unione Europea. Se un Paese in difficoltà chiama, Cuba risponde sempre presente!

Cavolo che fatica deve essere stata per Cirio ( governatore della Regione Piemonte ) e per Fontana ( governatore regione Lombardia ) dover ammettere che hanno bisogno dell'aiuto dei Comunisti. 

A Cuba, infatti, risiede una delle più importanti facoltà di Medicina del mondo e il fatto che gli operatori sanitari stiano arrivando proprio da lì ne dimostra la grandissima efficienza e veridicità.

Grazie Compagni! Grazie Cuba!

E adesso più che mai dovrà risuonare nelle nostre orecchie che, tutti insieme, vinceremo! O, come direbbero loro, El pueblo unido, jamas serà vencido!