PIEMONTE: Il Covid non si ferma. Tornano le restrizioni

La lotteria dei colori, per il Piemonte, ha scelto l'arancione.
Il numero di contagi non si è stabilizzato, anzi è salito, e per questo motivo il Ministero della Salute ha scelto per la nostra regione il colore Arancione.
Non ci sono, secondo gli esperti, le condizioni per mantenere lo status di "zona gialla". Troppo rischioso.

Insieme al Piemonte, da sabato 16 gennaio,  in arancione anche: Abruzzo, Calabria, Emilia, Lazio, Marche, Liguria, Friuli, Puglia, Umbria, Alto Adige, e Veneto.

Finiscono in zona rossa, invece, la Sicilia, su espressa richiesta della regione, la Lombardia e la provincia autonoma di Bolzano.

Questo provvedimento sarà valido fino al 15 di febbraio, data in cui si valuterà come procedere.

Le limitazioni principali saranno: 
- VIETATI GLI SPOSTAMENTI FUORI DAL PROPRIO COMUNE;
- CHIUSURA BAR e RISTORANTI;
- SI ALL'ATTIVITA' FISICA MA ALL'INTERNO DEL COMUNE DI RESIDENZA ( se camminata obbligo di mascherina );
- CHIUSI I CENTRI COMMERCIALI NEI WEEK-END

Viene confermato, insieme alle restrizioni, anche il coprifuoco dalle 22.00 alle 05.00.

Per informazioni aggiuntive vi invitiamo a cliccare sul link qui sotto dove potete trovare tutto il testo del nuovo DPCM.

Gabriele Cannone