PIEMONTE: Coprifuoco alle 23! Non si potrà uscire di casa

E' notizia di pochi minuti fa. La stavamo aspettando ed è arrivata la comunicazione ufficiale da parte della Regione Piemonte.

Da lunedì 26 ottobre 2020 partirà anche in Piemonte il coprifuoco. Ad annunciarlo è la stessa Regione che specifica che “gli ultimi dati ci costringono a questa decisione".

"Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi della pandemia - si legge nel comunicato della Regione -  su tutto il territorio della Regione Piemonte a partire da lunedì 26 ottobre sono vietati gli spostamenti dalle 23 alle 5 del mattino, ad eccezione di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e urgenza, motivi di salute oppure il rientro a casa o presso la propria dimora, che dovranno essere certificate attraverso una autodichiarazione"

L'ordinanza avrà valore, per il momento, fino al giorno 13 novembre.


Si potrà uscire di casa solamente per comprovate esigenze di urgenza o lavorative. Si torna dunque anche all'utilizzo della tanto discussa "autocertificazione" che andrà compilata in ogni sua parte e portata sempre con sé in caso si necessiti l'uscita dal proprio domicilio dopo le 23 e prima delle 5 del mattino.

Ce lo si poteva aspettare. Oggi la Regione Piemonte ha sfondato quota 2000 contagi e crescono notevolmente anche i ricoveri.
Fino a quando la situazione non si stabilizzerà, non potremo fare altro che limitare le nostre uscite a quelle necessarie.
Tutto il superfluo, nel bene e nel male, dovremo evitarlo. 

Ora bisognerà vedere le ripercussioni di questa scelta sul sistema economico già largamente colpito da marzo ad oggi.

Gabriele Cannone