'Ndrangheta: Arrestato l'assessore regionale

E' di poche ore fa la notizia che l'assessore Regionale Roberto Rosso è stato arrestato con l'accusa di voto di scambio politico-mafioso.

Rosso era entrato in Regione dopo le ultime elezioni del mese di maggio e faceva parte della maggioranza di centro-destra guidata dal Presidente Cirio

Il consigliere, già capogruppo di Fratelli D'Italia al consiglio comunale di Torino e Vicesindaco del suo comune di provenienza ( Trino Vercellese ), è stato indagato ed arrestato all'interno di un'inchiesta della Guardia Finanza che ha eseguito, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia torinese, otto ordinanze di custodia cautelare, oltre al sequestro di beni, a personaggi legati alla ‘ndrangheta radicati nel territorio di Carmagnola ed operanti a Torino.

La Procura contesta agli arrestati, oltre all’Associazione per delinquere di stampo mafioso e reati fiscali per 16 milioni di euro, anche il reato di scambio elettorale politico-mafioso.
Rosso, secondo le accuse riportate all'interno dell'indagine, si sarebbe rivolto ad alcuni affiliati delle cosche calabresi per arrivare a conquistarsi un posto in Regione.
Sempre secondo quanto si apprende dalle indagini, il candidato di Fratelli d'Italia avrebbe "comprato" un pacchetto di voti dalla 'Ndrangheta pagando corrispondendo a tali affiliati la somma di 15 mila Euro

Rimanendo dell'idea che viviamo in un Paese garantista e che reputiamo esso un fatto di cronaca ma non ci sentiamo di condannare l'assessore fino alla chiusura del processo, confermiamo l'assoluta gravità di quanto successo e non possiamo che rimanere esterrefatti dal continuo propagarsi di infiltrazioni mafiose all'interno della politica nazionale.

Intanto, in mattinata, l'assessore si è dimesso dalla sua carica e il Presidente Cirio ha dichiarato di essere rimasto "allibito" da quanto successo e Giorgia Meloni lo ha "espulso" da Fratelli d'Italia.
Crediamo nella loro buona fede ma sicuramente il fatto che si sia già dimesso non fa ben sperare.

Gabriele Cannone