EDITORIALE: L'importanza di una sanità GARANTITA e GRATUITA!

Sono giorni difficili, difficilissimi.
Non ci sono parole per descrivere al meglio quello che sta passando il Nostro Paese in queste settimane e che passerà nelle prossime.

Una piccola riflessione, però, al di là delle diverse notizie che stanno trapelando sul Coronavirus, è, secondo me, doverosa.
Siamo davanti ad una situazione che ha messo in ginocchio il nostro Sistema Sanitario Nazionale ma c'è un però. Davanti a tutti questo, Medici, Infermieri, OSS, Operatori e personale in genere stanno dando il massimo per curare tutti.

Ecco, propri da questa parola ( Tutti ndr ), deve partire la riflessione.
Siamo davanti ad una situazione che ci ha dimostrato quanto sia importante avere un sistema sanitario STATALE e GRATUITO!

Avete mai provato, in questi giorni, ad immaginarvi se le cure per il Coronavirus fossero state a pagamento?
Avete mai pensato se per fare il tampone aveste dovuto pagare migliaia di Euro come succede in alcuni stati?
Avete mai pensato se per farvi venire a prendere a casa dall'Ambulanza doveste pagare?
Ci avete mai pensato?

Ecco, io si. E mi sono reso conto che non avrei avuto i soldi per farlo. E come me moltissime altre persone.
Nessuno, o quasi nessuno, di voi che state leggendo questo articolo probabilmente potrebbe permettersi qualche migliaia di Euro di tampone, qualche centinaio di ambulanza e qualche decina di migliaia per la degenza in ospedale. Per non parlare del costo delle cure e di un'operazione, se fosse necessaria, o della degenza in Terapia Intensiva.

Quando tutta questa situazione sarà finita, forse dovremmo iniziare a pensare a quanto sia grave quando sentiamo parlare di "Tagli alla Sanità", "quell'ospedale deve chiudere, non serve" o "basta assunzioni nel pubblico, dobbiamo pensare a privatizzare il sistema sanitario".
Siamo davanti ad una situazione che non potrà mai più farci pensare al contrario. La sanità, come la cultura, deve rimanere PUBBLICA e GARANTITA per tutti e tutte. Senza dubbi. E non ci interessa se è un costo o se si rischia di andare in perdita. Non importa e non deve importare!

La nostra fortuna è stata e continuerà ad essere quella di avere un Sistema Sanitario Nazionale gratuito e garantito per tutti!
Nessuno escluso.

E non pensiamo che sia una cosa scontata perché non lo è. Basta guardarsi attorno.

Non vogliamo più vedere infermieri lavorare 12/14 ore al giorno per 6 giorni a settimana negli ospedali, medici in Partita Iva, Cooperative o Associazioni che speculano sul lavoro di professionisti che si fanno venire le piaghe e che dormono sulle barelle.
Non vogliamo più sentire dire che non ci sono posti negli ospedali, quando fino a qualche mese fa si faceva la conta su quale tenere aperto e quale chiudere.
Non vogliamo più vedere diritti negati ai malati nel mondo.

Vogliamo essere orgogliosi del nostro sistema sanitario e dei nostri medici, infermieri, Oss e operatori in genere che rischiano la vita per salvare le altre!
Anche con dispositivi di sicurezza inadeguati o addirittura senza.

Siamo dalla loro parte e ci sentiamo, per quello che può valere, di ringraziarli e di ricordargli che noi ci saremo sempre per dare a loro un Altra Voce. Chi lavora in ospedale, o nella sanità in genere, non è un privilegiato. E' un eroe dello Stato!

Ricordiamocelo sempre. 
Ricordiamoci che non è scontato andare in Pronto Soccorso e farsi curare in maniera gratuita. Non è scontato avere un personale che non pensa alle ore lavorate ma ai malati. Qualunque sia la problematica. Da un dito rotto al Coronavirus.
Ricordiamocelo perché prima o poi chi vorrà speculare su di loro e vorrà privatizzare gli ospedali tornerà. 
E dovremo cacciarlo!

GRAZIE SISTEMA SANITARIO NAZIONALE STATALE GRATUITO E GARANTITO!