EDITORIALE: Amare è l'unica cosa che conta!

17 Maggio 2020. Siamo arrivato nel 2020 e ancora stiamo a sindacare se amare un uomo o una donna sia giusto, sbagliato, naturale o contronatura.

Siamo arrivati nel 2020, durante una pandemia che avrebbe dovuto farci capire quali sono davvero i nostri "nemici" del mondo e invece stiamo ancora a minacciare, picchiare, insultare le persone che ci circondano solo per il loro orientamento sessuale.

Ah, scusate, ho dimenticato una piccola premessa: per tutti coloro che si indignano a vedere due uomini o due donne baciarsi in strada, tenersi per mano, volersi bene, amarsi, rendere la loro vita felice possono anche chiudere qui. Non ci interessa per nulla averli tra i nostri lettori.
Crediamo, oggi più che mai, che prendere posizione sia l'unico modo per essere cittadini consapevoli. 

Fatte le dovute premesse, possiamo continuare con il nostro editoriale.
Tu che hai deciso di continuare a leggere questo articolo, dimmi, quante volte hai usato la parola "frocio" come insulto? Quante volte hai usato la parola "ricchione" come insulto solo perché il tuo amico ha deciso di comprare delle scarpe rosa o perché si è messo l'orecchino a destra?
Quante volte hai utilizzato queste parole e poi hai detto "ma si, si scherza".

No, cari miei. Non si scherza. 
Ogni giorno, in Italia, persone che si AMANO vengono insultate, picchiate sui mezzi pubblici, menate fuori dai locali, minacciate, obbligate a fare cose nemmeno pensabili, cacciate di casa. La loro colpa? Amare la persona "sbagliata".

Ma si può sapere chi siete voi per definire chi bisogna amare?
Ma si può sapere chi vi credete di essere quando definite un gay o una lesbica "persona contronatura"?
Ma si può sapere chi vi credete di essere quando pensate di essere veri maschi solo perché vi portate a letto una donna e non un uomo?
Ma si può sapere chi vi credete di essere quando pensate che un ragazzo omosessuale non sia un vero uomo solo perché ha tendenze sessuali diverse dalle vostre?
Ma si può sapere cosa ve ne frega di cosa fanno le persone a letto?
Ma si può sapere che fastidio vi danno due persone che si amano?

Sapete cosa penso? Che siete solamente un grandissimo gruppo di persone con grossi problemi, con una grande invidia e, soprattutto, con tendenze represse all'interno di voi stessi e delle vostre menti.
Represse solo perché "la società" in cui vivete ( o credete di vivere ) non le accetta come "normali".

Siamo davvero convinti che una coppia fatta da uomo e donna sia meglio che una coppia fatta da due uomini o da due donne? Per quale motivo lo sarebbe? Perché lo dice la natura? Quella stessa natura fatta di animali ( cani, gatti, leoni ) che consumano rapporti omosessuali costantemente?
Quella stessa natura che vedeva l'omosessualità come un onore nell'antica Grecia e nell'antica Roma?

Ora, tu bel fascistello che te la prendi con un ragazzo solo perché cammina per strada per mano con il suo fidanzato o che, quando vedi una coppia di ragazze per strada l'unica cosa che pensi è "quanto sarebbe bello portarsele a letto tutte e due insieme". Ecco, tu, proprio tu, ora pensa a quanto sei UOMO a pensare queste cose. Pensa quanto sei virile a pensare queste cose. Pensa quanto sei forte a picchiare due ragazzi che si amano 10 contro 2. Pensa quanto sei forte a cacciare di casa tuo figlio o tua figlia solo perché hanno avuto il coraggio di AMARE davvero, a differenza tua. 

Pensate, perché questo è quello che succede ogni giorno.
E noi non vogliamo essere parte di questo sistema!

Gabriele Cannone